Archivio della categoria: I nostri consigli:

Lago canavese

ANDAR LENTO: 3 laghi sulla Via Francigena Canavesana

Sabato 29 settembre

Camminata “slow” seguendo la via dei pellegrini che dal nord Europa si spostavano verso Roma, un “grande itinerario culturale europeo” analogo al Cammino di Santiago de Compostela. Il tratto della Francigena canavesana si caratterizza dalla bizzarra conformazione della Serra Morena ( la più lunga d’ Europa ..ben 25 km ) e dalla presenza … di laghi di origine glaciale !

La nostra avventura inizierà da Montalto Dora con una visita alla chiesetta dedicata a San Rocco con all’interno i suoi splendidi  e mirabili  affreschi per poi proseguire  al Lago Pistono, sormontato dal possente e misterioso castello di Montalto, una bella e facile camminata tra vigneti, boschi di castagno “ palafitte “e …le sorprendenti  “terre ballerine”, ci porterà fino al Lago Sirio incantevole specchio d’acqua dove vivono diverse specie animali e vegetali tipiche degli ambienti acquatici come i germani reali , le folaghe e le gallinelle d’acqua e le rane.

Sosta per il pic-nic!

Dopo la camminata trasferimento (comodamente in bus !) fino al lago di Viverone !

La Francigena coincide con la strada dei vini e noi ci concediamo una interessane visita in cantina per parlare di vini Doc, Il Carema, l’Erbaluce ( ottimo vino bianco) ,Rosso Canavese e Passito di Caluso.

Il nostro pomeriggio continuerà con una gita sul lago in battello con aperitivo !!

Rientro a Torino in tardo pomeriggio

 La quota comprende:

  • bus con partenza da Torino fino a Montalto Dora, dal lago Sirio fino al lago di Viverone e rientro a Torino
  • accompagnatore da Torino
  • guida “per il cammino”
  • visita alla cantina “ La Cella Grande “ a Viverone
  • escursione in battello sul lago di Viverone
  • aperitivo sul battello
  • assicurazione di legge
  • Organizzazione Tecnica Il Mondo in Valigia

La quota non comprende

  • Il “pic nic” a carico del partecipante

Quota di partecipazione : euro 62,00 a persona

                                                  PREZZO DI LANCIO promozionale euro 59,00

Orario di partenza: 8:30 da piazza Castello, lato Teatro Regio
L’escursione si effettuerà con minimo 15 partecipanti
Il percorso non presenta nessuna difficoltà, si consigliano scarpe comode!

Attenti a quei due_foto 1

ATTENTI A QUEI DUE!

Sabato 06 Ottobre

Una cazzuola ed una mappa di Torino, ovvero l’incontro tra una guida turistica abilitata ed un abile restauratore!

Quante volte davanti ad un cantiere o ad un’opera che ha ripreso nuova vita vi siete chiesti: ”come hanno fatto? che materiali hanno usato? Di chi sono quelle pazienti mani che ci hanno restituito tale splendore?”

 Oppure

 “Quanto tempo ci è voluto per pulire la statua di Gioberti?” , “la galleria San Federico così ripulita è uno splendore, come avete fatto?” E…. la magnifica cupola di Guarino Guarini, “come siete riusciti a salvarla”?

 Tante le domande, le curiosità, a cui solo chi  “c’era”, può dare risposte!  E tanti gli aneddoti che vi verranno raccontati                                                                                                                                                                                    Buone curiosità a tutti!

Marcello e Claudio vi aspettano Sabato 15 settembre alle 15.00 in piazza Carlo Felice (punto informativo di Turismo Torino) Per una passeggiata con guida + restauratore attraverso il centro cittadino.

Durata circa 2 ore
Termine: …possibilità di vedere la CAPPELLA DELLA SINDONE appena riaperta!!

Costo tour: € 12,00 a persona + ingresso ai Musei Reali per l’accesso alla Cappella €12.00 – INGRESSO GRATUITO con ABBONAMENTO MUSEI

Iscrizioni gradite presso: oneiros_viaggi@yahoo.it / tel 011.7732249

Mostra Macchiaioli

I Macchiaioli. Arte italiana verso la modernità

GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino
26 ottobre 2018 – 24 marzo 2019

Presentata in anteprima la prossima mostra alla GAM che potrà essere anche un’occasione per scoprire le  collezioni della Galleria recentemente riallestite.

Dalla Cartella Stampa:

“Gli antefatti, la nascita e la stagione iniziale e più felice della pittura macchiaiola, ossia il periodo che va dalla sperimentazione degli anni Cinquanta dell’Ottocento ai capolavori degli anni Sessanta, saranno i protagonisti della mostra che per la prima volta alla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino valorizzerà il dialogo artistico tra Toscana, Piemonte e Liguria nella ricerca sul vero.

L’esperienza dei pittori macchiaioli ha costituito uno dei momenti più alti e significativi della volontà di rinnovamento dei linguaggi figurativi, divenuta prioritaria alla metà dell’Ottocento. Fu a Firenze che i giovani frequentatori del Caffè Michelangiolo misero a punto la ‘macchia’. Questa coraggiosa sperimentazione porterà a un’arte italiana “moderna”, che ebbe proprio a Torino, nel maggio del 1861, la sua prima affermazione alla Promotrice delle Belle Arti. Negli anni della sua proclamazione a capitale del Regno d’Italia, Torino visse una stagione di particolare fermento culturale. È proprio a questo periodo, e precisamente nel 1863, che risale la nascita della collezione civica d’arte moderna – l’attuale GAM – che aveva il compito di documentare l’arte allora contemporanea.

A intessere un proficuo dialogo con la pittura macchiaiola è la prestigiosa collezione ottocentesca della GAM, che favorisce un’inedita occasione di studio. In questa prospettiva un’attenzione particolare viene restituita ad Antonio Fontanesi, nel bicentenario della nascita, agli artisti piemontesi della Scuola di Rivara (Carlo Pittara, Ernesto Bertea, Federico Pastoris e Alfredo D’Andrade) e ai liguri della Scuola dei Grigi (Serafino De Avendaño, Ernesto Rayper), individuando nuovi e originali elementi di confronto con la pittura di Cristiano Banti, Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Odoardo Borrani, protagonisti di questa cruciale stagione artistica.”

[…]

Possibilità di organizzare week end a Torino per GRUPPI con Hotel + visita guidata alla mostra ed alla collezione permanente – Quotazioni su richiesta scrivendo a oneiros_viaggi@yahoo.it –

IMG_3315

Langhe e Monferrato: Vino e bollicine d’autore

1 giorno: CANELLI
Partenza dai luoghi stabiliti. Arrivo nella zona di Asti per il pranzo a basi di piatti locali.
Nel pomeriggio proseguimento per la vicina  Canelli, patria delle bollicine. Visita alle prestigiose, solenni, soprattutto uniche cantine sotterranee, dichiarate dell’Unesco “Patrimonio dell’Umanità”. Chilometri e chilometri di gallerie e sale che si snodano nelle viscere della collina tufacea su cui sorge il centro abitato, veri capolavori di ingegneria e architettura custodiscono gli spumanti a una temperatura costante di 12-14 gradi.  Assaggio di spumante della loro produzione  Al termine, passando dalle colline del “Barbaresco”, arrivo in hotel, sistemazione in camera, cena e pernottamento.

 2 giorno:  ITINERARIO NELLE LANGHE – TERRA DI CASTELLI E DI OTTIMI  VINI
Colazione in Hotel. Incontro con la guida
Partenza per una suggestivo percorso con panorami di dolci colline  tra castelli, antichi borghi e pregiati vigneti, sosta a  Barolo, che dà il nome all’omonimo vino e a La Morra  “il balcone panoramico”, per ammirare tutti i colori delle colline langarole.
Sosta in una cantina per l’assaggio di vini del territorio, siamo nella zona di vini pregiati e noti in tutto il mondo come il Dolcetto, il Barolo, il Barbaresco. Ottimo pranzo presso  agriturismo. Visita del Castello Cavour maestoso maniero risalente al XIII secolo, appartenuto al Conte e statista Benso che vi soggiornò a lungo e ne fece un centro di produzione di grandi vini. Oggi il castello ospita l’enoteca regionale del Piemonte.  Ore 20:00  cena e pernottamento.

 3 giorno ALBA
Colazione in Hotel. Incontro con la guida. Breve sosta a Pollenzo, con il suo colore caldo e rosato del cotto è un complesso architettonico di grande suggestione; uno degli esempi più validi di Gothic-revival attuati in Italia. Pollenzo è sede della nota Università di scienze Gastronomiche nata da un idea di Slow Food.
Proseguimento per Alba, visita guidata della città capitale delle Langhe, nota come “città dalle cento torri”.  Adagiata tra le ridenti colline che le fanno da anfiteatro, la città si estende intorno ad un suggestivo centro storico di struttura medioevale ricco di torri, caseforti e numerosi monumenti. Breve trasferimento nei pressi di  Alba  per il pranzo  in ristorante 

FINE SERVIZI

La quota comprende (quotazione minimo 25 partecipanti)

– 2 pernottamenti in buon  hotel 3* zona Langhe  comprensivi di colazione  e cene  (primo / secondo con contorno/ frutta o dessert – ¼ di vino e ½ di acqua) –  Parcheggio bus di fronte all’hotel
– 3 ottimi  pranzi  con menù tipici e bevande incluse  (antipasti/ primo / secondo con contorno/ dessert – ¼ di vino e ½ di acqua/ caffè)
– Guida abilitata per le seguenti visite: FD nelle Langhe, HD  Alba
-Sosta  in cantina con assaggio  durante l’escursione nelle langhe
-Ingresso alle cantine sotterranee di Canelli con degustazione e visita guidata tenuta  da personale interno
-Tassa di soggiorno comunale
-1 free ogni 25 paganti

La quota non comprende:

il bus per i trasporti
Le assicurazioni
tutto ciò non menzionato nella “quota comprende”
Ingresso al castello di Grinzane Cavour : euro 5,00 a persona (anno 2017)

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA IN CAMERA DOPPIA : a partire da € 265,00 ( non valida durante eventi o manifestazioni di particolare attrazione)
SUPPLEMENTO SINGOLA:  euro 26,00 a notte a persona

 

 

Festa della donna

Festa della donna: Piume e Velette

MADAME, MADAMIN e TOTE della #Torino del passato.
Vi siete mai chieste come vivevano, chi erano i loro amori, come si vestivano, cosa facevano?
E se a raccontarvi tutto questo fosse un uomo con il suo punto di vista?

Poiché quest’anno ricorrono i 20 anni di attività de Il Mondo in Valigia, a cui Oneiros Incoming appartiene, per la Festa della Donna 2018 abbiamo pensato di riproporre una delle nostre “passeggiate storiche”!

Un tour guidato tra nobili palazzi che ancora raccontano la vita, gli intrighi, gli amori, le bugie e i pettegolezzi di donne importanti e meno della storia nostra città.
Dalla sensuale e raffinata contessa di Verrua, dalle poesie di Amalia, alla fama di Eleonora, alla spregiudicatezza della Contessa di Castiglione. Un mondo che vale la pena di essere narrato.

Appuntamento:
Giovedi 8 Marzo e Sabato 10 Marzo alle ore 10.00 in Via Garibaldi ang C.so Valdocco
Durata: 2 ore circa
Costo: Euro 6.00 a persona

yoga in vigna

YOGA tra VIGNETI e VINO – mini gruppi

Abbinamento tra yoga e vino! Vi proponiamo di regalarvi un giorno di coccole per il corpo e il palato, in un’azienda agricola langarola dove le parole d’ordine sono sostenibilità e rispetto dell’ambiente: “tutto è orientato per poter lasciare in eredità ai figli una terra sana e generosa, capace di produrre tra i più grandi e famosi vini al mondo, come il Barolo.”

Si inizia con un’ora di relax-yoga immersi nelle vigne e circondati dai panorami mozzafiato delle Langhe. Si prosegue con una visita alle cantine dove la storia antica dei vigneti che vi circondano verranno raccontati con cura e passione. La vita dell’azienda e la spiegazione dei processi produttivi (l’azienda è certificata biologica con “prove” in vigneto verso il biodinamico”) vi entusiasmerà fino alla degustazione dei vini prodotti (accompagnati da grissini – possibilità di degustazioni verticali di Barolo) il cui sapore vi testimonierà il livello raggiunto.
Per completare l’esperienza si potrà gustare un buon tagliere di formaggi e salumi – oppure personalizzare la visita con un corso di cucina o uno Show Cooking a cura di uno Chef professionista.

Viene fornito il materiale necessario per l’attività: tappetino, acqua, asciugamani.

Dati tecnici – Yoga tra vigneti e vino

Durata totale 2,5 ore circa
Minimo partecipanti 4 Massimo partecipanti 8 persone
Costo a partire da 55 euro a persona
Bambini fino a 12 anni gratuito
Note: richiesto abbigliamento comodo; in caso di condizioni meteo non ottimali, l’attività può svolgersi in cantina