Archivio della categoria: MONFERRATO

Forte di Gavi
Ministero dei Beni Culturali

TRA PIEMONTE e LIGURIA UN MONDO DA SCOPRIRE

Tra Piemonte e Liguria un mondo di sapori, cultura e tradizioni da scoprire: le dolci colline del Gavi, dove si produce il noto vino bianco docg, il Forte addossato alle colline dove Alpi ed Appennini si fondono e poi la pianura con Novi Ligure, con le strade di Coppi e Girardengo, il cioccolato e tanto altro da scoprire e gustare.

1 giorno: Serravalle Scrivia (scavi di Libarna) – Alessandria
Arrivo e brunch presso una focacceria dove sarà possibile assaggiare la tipica focaccia bianca novese, gli amaretti e un buon bicchiere di Gavi Docg (oppure pranzo in ristorante a Novi Ligure). A seguire trasferimento presso l’antica Libarna, uno dei più importanti siti archeologici del Piemonte dove si potranno ammirare, ancora ben distinguibili, le tracce dell’antico insediamento pre-romano e romano; particolarmente degni di nota i resti di due isolati (una domus conserva un grandioso mosaico), del teatro e dell’anfiteatro. Un centro con connotazione di transito e commerciale lungo la via che collegava Genova ad Aquileia che ha conservato, oltre ai resti di alcune costruzioni, anche un’interessante collezione di reperti rinvenuti durante gli scavi, esposti nell’area museale di Libarna. Al termine trasferimento ad Alessandria cena e pernottamento.

2 giorno: Gavi e Voltaggio
Dopo la prima colazione partenza per Gavi per la visita all’omonimo Forte. (attenzione breve tratto a piedi in salita per raggiungerlo) La fortezza sorge su una rocca naturale a strapiombo sul borgo antico di Gavi, lungo la via Postumia che nell’antichità collegava la Repubblica di Genova al Basso Piemonte (Monferrato) e alla Lombardia e rappresenta un raro e pregevole esempio di architettura militare. Al termine pranzo in ristorante
Nel primo pomeriggio trasferimento a Voltaggio dove sarà possibile ammirare la collezione di opere d’arte sacra della pinacoteca, custodita nella Chiesa e nel Convento Cappuccino del piccolo paese. La Pinacoteca dei Cappuccini di Voltaggio offre una collezione di primissimo piano, opere che vanno dal XV al XVIII secolo di autori liguri, piemontesi e lombardi. Al termine si prosegue la scoperta dei sapori di questa terra al confine tra Piemonte e Liguria con la visita ad una storica panetteria/pasticceria dove si assaggeranno gli amaretti appena sfornati. Durante il ritorno ad Alessandria sosta e visita alla BODRATO cioccolato; si visiterà, così, una delle fabbriche di eccellenza artigiana dove, oltre a capire come viene lavorato il pregiato cioccolato ed i suoi golosi prodotti, si avrà la possibilità di fare acquisti.

3 giorno: Novi Ligure – Tagliolo Monferrato
Dopo la prima colazione trasferimento a Novi Ligure per una passeggiata nel centro storico che saprà darvi emozioni inaspettate: il fascino di questa cittadina, sospesa tra Piemonte e Liguria, vi stupirà con le nobili facciate dipinte delle dimore storiche della nobiltà genovese e  l’apertura in esclusiva del suggestivo Oratorio della Confraternita della Maddalena che vi mostrerà un insieme di tradizione e cultura. Al termine trasferimento al Castello di Tagliolo Monferrato per la visita al Castello e alle cantine e una degustazione di vino Gavi Docg accompagnata da focaccia e salumi.

FINE SERVIZI

LA QUOTA COMPRENDE:

– 2 notti in hotel 4* ad Alessandria, trattamento di mezza pensione, bevande incluse.
– Posto bus riservato
– brunch all’arrivo del gruppo, bevande incluse
– pranzo in ristorante il secondo giorno, bevande incluse
– degustazione in castello, bevande incluse
– Visite guidate come da programma : scavi di Libarna, FD secondo giorno, visita di Novi Ligure e del castello
-Ingressi inclusi
– 1 free ogni 25 paganti

 

Langhe

Tour dei tre vini: Gavi – Asti Spumante – Brachetto

Il Tour dei tre vini è dedicato a chi ama il buon cibo, il buon vino e la scoperta di terre meravigliose

1 giorno: Le terre del Gavi – Asti
Arrivo nelle Terre nel Gavi, pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata al Forte di Gavi: maestosa costruzione situata nel paese omonimo e costruito per difendere la Via Postumia che collegava la Repubblica di Genova e il Basso Piemonte. Al termine sosta in cantina per degustare il “Gavi” o “Cortese di Gavi”, vino DOCG bianco che caratterizza la produzione vitivinicola di queste colline. Trasferimento ad Asti cena e pernottamento

2° giorno Asti / Canelli

Colazione in hotel, e poi mattinata dedicata alla scoperta di Asti, visita guidata della città.
Fino al XIII secolo Asti fu uno dei centri più ricchi del nord Italia in quanto centro strategico di scambi commerciali e bancari. La città sorge sulla riva sinistra del fiume Tanaro ed è inserita nelle colline della fiorente regione del Monferrato, famosa per le sue tradizioni enogastronomiche e le sue bellezze artistiche, ricca di molteplici testimonianze di arte romanica.
Ottimo pranzo in ristorante
Proseguimento per Canelli, patria delle bollicine. Visita alle prestigiose cantine sotterranee, sontuose, solenni, soprattutto uniche cantine di Canelli, tanto da essere state dichiarate dell’Unesco “Patrimonio dell’Umanità”. Chilometri e chilometri di gallerie e sale che si snodano nelle viscere della collina tufacea su cui sorge il centro abitato, Veri capolavori di ingegneria e architettura custodiscono gli spumanti a una temperatura costante di 12-14 gradi. Degustazione in cantina

3° giorno : Acqui Terme 

Prima colazione in hotel e partenza verso Acqui Terme.
visita guidata della città di Acqui: città con origini romane, si trova sulla sponda sinistra del fiume Bormida e deve la sua fama alle sorgenti di acqua sulfurea che ne hanno fatto una città termale. Per questo motivo una tappa obbligata durante la visita alla città é in P.za della Bollente dove si trova l’edicola marmorea da cui sgorga acqua solfo-bromo-iodica a 75°C. Si prosegue poi con la scenografica salita che conduce al Duomo e con uno sguardo all’antico quartiere della “Pisterna” che da alcuni anni impegna il comune di Acqui in una grandiosa opera di recupero e restauro. Possibilità di inserire una degustazione di “Brachetto” vino DOCG originario del Monferrato dal sapore dolce, morbido e delicato.
OPPURE in alternativa si può effettuare la visita a Villa Ottolenghi progettato a partire dal 1920, è l’unico esempio in Italia di stretta collaborazione tra: architetti, pittori, scultori e mecenati per dare vita alla creazione di una dimora padronale caratterizzata dalla presenza di importanti opere d’arte. Il giardino, progettato nel secolo scorso da Pietro Porcinai, celebre architetto del paesaggio, è stato insignito del prestigioso “European garden Award”, premio che va all’operazione di recupero e rilancio della Dimora storica condotta negli ultimi anni
Ottimo pranzo in Agriturismo sulle colline acquesi.
FINE SERVIZI

Foto tortona

TORTONA, il DIVISIONISMO e il TIMORASSO

PER GRUPPI
(la proposta è combinabile per chi desidera visitare la zona in più giorni)

Arrivo a Tortona per la visita alla pregiata Pinacoteca con più di ottanta opere incentrate sulla varietà dei linguaggi pittorici dei divisionisti. La raccolta documenta un momento fondamentale della cultura artistica italiana tra Ottocento e Novecento in tutto il suo contesto storico e sociale attraverso il dialogo dell’originario nucleo di tele di Giuseppe Pellizza da Volpedo con le successive mirate acquisizioni di opere di importanti artisti come Morbelli, Nomellini, Segantini, Previati e tanti altri.

Pranzo a Gavazzana il cui centro storico, d’impostazione medioevale, è arroccato su un’emozionante collina e ravvivato da moderni dipinti murali;
Si può poi proseguire la giornata verso Castellania per visitare la casa/museo di Fausto Coppi e terminare con la visita ad un Salumificio artigianale oppure visitare un’azienda produttrice del tipico vino locale, il “Timorasso”*.

*vino Timorasso: è un vitigno autoctono della provincia di Alessandria, a bacca bianca di qualità, coltivato essenzialmente nelle Valli Curone, Grue, Ossona e in Val Borbera; La sua produzione è assai limitata, ma di alta qualità. Il vino che se ne ricava, di buona struttura, è assai rinomato tra i buongustai; appartiene all’ultima generazione dei “bianchi” della provincia di Alessandria, nonostante le sue origini antiche.

Forte Gavi

LE TERRE DEL GAVI

PER GRUPPI
(la proposta è combinabile per chi desidera visitare la zona in più giorni)

IL FORTE, IL VINO E…..

Al mattino visita guidata al Forte di Gavi, (comoda salita di mezz’oretta a piedi) maestosa costruzione situata nel paese omonimo e costruito per difendere la Via Postumia che collegava la Repubblica di Genova e il Basso Piemonte. Al termine tempo libero per una passeggiata nel centro storico medioevale del paese per poter acquistare e assaggiare i suoi prodotti tipici.
Proseguimento verso una delle numerose cantine dei produttori di vino “Cortese di Gavi” visita e degustazione.

Pranzo tipico

Nel pomeriggio proseguimento delle visite con il paese di Voltaggio dove sarà possibile ammirare la collezione di opere d’arte sacra della pinacoteca, custodita nella Chiesa e nel Convento Cappuccino del piccolo paese. La Pinacoteca dei Cappuccini di Voltaggio offre una collezione di primissimo piano, opere che vanno dal XV al XVIII secolo di autori liguri, piemontesi e lombardi quali Luca Cambiaso, Domenico Fiasella, Sinibaldo Scorza, Bernardo Strozzi, Agostino Bombelli, Paolo Pagani.
Al termine si prosegue la scoperta dei sapori di questa terra al confine tra Piemonte e Liguria con la visita ad una storica panetteria/pasticceria dove si assisterà alla preparazione dei famosi amaretti morbidi di Voltaggio e al termine si assaggeranno appena sfornati.

Museo Campionissimi

NOVI LIGURE : I “CAMPIONISSIMI”

PER GRUPPI
(la proposta è combinabile per chi desidera visitare la zona in più giorni)

….LA STORIA E LA TRADIZIONE ENOGASTRONOMICA

Incontro con la guida al Museo dei Campionissimi e visita guidata: inaugurato nel 2003, è considerato il più grande omaggio alla storia della bicicletta e del ciclismo, oltre che un modo per ricordarne i protagonisti novesi che ne hanno ispirato l’idea: Fausto Coppi e Costante Girandengo. La Sala dei Campionissimi, dedicata alla memoria dei grandi campioni, con cimeli e testimonianze inedite della loro gloria, ma anche del loro quotidiano di persone e l’evoluzione della bicicletta, da Leonardo da Vinci ad oggi, il tutto presentato in un museo moderno ed interattivo.
Proseguimento della visita al centro storico di Novi Ligure, con i caratteristici palazzi dipinti, la Chiesa della Collegiata e l’Oratorio di Santa Maria Maddalena. Durante la passeggiata sarà possibile fermarsi ad acquistare ed assaggiare alcune specialità gastronomiche locali come la focaccia , i baci o gli amaretti.
Pranzo tipico. (suggerito farinata)

Al pomeriggio visita alla Pieve di Novi, risalente al XII sec, a poca distanza dalla città, è il piú antico edificio a carattere religioso attualmente conservato sul territorio novese. (Il regista Sandro Bolchi nel film I promessi Sposi 1967 utilizza il Novese per tutte le scene in esterno del film, in particolare la Pieve di Novi Ligure diventa il convento di Fra’ Cristoforo). Si prosegue nei dintorni di Novi andando a scoprire la frazione Merella con le caratteristiche case in “terra cruda”, fino alla cascina Lanzone per vedere dove nascono i ceci “deco” (denominazione comunale) della Merella, e il “Mais Otto bile” tortonese lavorato a pietra;

OPPURE: nel pomeriggio sostituire con la visita agli scavi dell’antica Libarna o con la visita alla Bodrato, fabbrica artigianale di cioccolato

le dolci terre Gavi serravalle

NOVI LIGURE – BOSCO MARENGO – GAVI e SERRAVALLE

1 GIORNO:
Visita guidata al centro storico di Novi Ligure, con i caratteristici palazzi dipinti, la Chiesa della Collegiata e l’Oratorio di Santa Maria Maddalena. Durante la passeggiata sarà possibile fermarsi ad acquistare ed assaggiare alcune specialità gastronomiche locali come la focaccia , i baci o gli amaretti.
Pranzo
Pomeriggio dedicato al ciclismo ed ai suoi campioni, che su queste strade hanno compiuto alcune delle loro più celebri imprese: visita guidata al Museo dei Campionissimi e al termine trasferimento in bus a Castellania, paese natale di Coppi dove si potrà visitare la casa museo. Il paese è situato sui colli tortonesi e l’escursione sarà l’occasione per apprezzare il territorio con le sue colline, i castelli e la storia di luoghi nascosti che si rivelano inaspettatamente.
Cena e pernottamento in hotel

2 GIORNO:
Al mattino partenza per Bosco Marengo e mattina dedicata alla visita del Complesso di Santa Croce, voluto alla fine del ‘500 da Papa San Pio V, maestosa struttura rinascimentale che rappresenta un unicum nella storia dell’arte piemontese. All’ interno della chiesa si potrà ammirare la straordinaria opera del Vasari.
Pranzo in ristorante
Rientro verso Serravalle e pomeriggio dedicato allo shopping all’outlet Mc Arthur Glenn OPPURE visita agli scavi dell’antica Libarna.
Cena e pernottamento in hotel

3 GIORNO:
Al mattino visita guidata al Forte di Gavi, maestosa costruzione situata nel paese omonimo e costruito per difendere la Via Postumia che collegava la Repubblica di Genova e il Basso Piemonte. Al termine tempo libero per una passeggiata nel centro storico medioevale del paese per poter acquistare e assaggiare i suoi prodotti tipici.
Sosta in cantina per degustare il “Gavi” o “Cortese di Gavi”, vino DOCG bianco che caratterizza la produzione vitivinicola di queste colline.
Pranzo tipico

FINE SERVIZI